L’arte di correre a piedi

Davvero il massimo della semplicità. Unico requisito un paio di buone scarpe. Praticabile ovunque. Un numero sempre crescente di adepti. Sul perché del successo della corsa è uscito per Einaudi (collana le Vele, 8€) un piccolo saggio di Roberto Weber intitolato Perché corriamo?. Non è un manuale tecnico, non tira in ballo lo zen, ritiene inutili le 'scuole di corsa' tenute degli ex-campioni, racconta episodi legati a personaggi noti e meno noti, esalta il talento innato e inconsapevole di corridori sconosciuti come la costanza di chi insiste anche senza avere i geni giusti e prova a spiegare il preché di questa apparentemente inspiegabile e sempre piu' diffusa ricerca di sofferenza…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: